Scarica la tua rivista!


image

Per conoscere le caratteristiche del Golf Club Trieste e la gestione e cura del verde abbiamo interpellato Nika Angjelush, greenkeeper della struttura.

Realizzazione e tappeto erboso

Il Golf Club Trieste è stato il primo circolo costituito nel Friuli – Venezia Giulia. È nato formalmente nel 1954 sulle stesse buche che erano state preparate dagli inglesi e dagli americani dell’Amministrazione Militare alleata subito dopo la fine del secondo conflitto mondiale, ed inizia l’attività sportiva nel 1955.

Nel 2005, con i festeggiamenti dei primi 50 anni di attività, avviene un ampliamento del campo da golf, che passa da 9 a 18 buche attuali. Le seconde nove buche vengono realizzate dall’architetto Giacomo Cabrini. Questa operazione ha rappresentato un grande stimolo per migliorare e completare l’offerta e la qualità degli impianti. Completano la struttura una club house, il ristorante con annessa sala relax, ed un campo pratica dotato di dieci postazioni tutte al coperto e munite di tappetino sintetico.

L’obiettivo di Cabrini è stato quello di disegnare e realizzare un campo a 18 buche tra loro omogenee e per praticare un gioco moderno dove risulta importante saper giocare un lungo drive e determinante lanciare un buon secondo colpo in grado di superare ostacoli naturali spettacolari. Il percorso si trova infatti ad una altitudine di 350 metri s.l.m. ed è ubicato in mezzo al Carso triestino, con una vista splendida sul mare. Il clima è pertanto rigido e ventoso.

Il tappeto erboso dei green delle prime nove buche è in pencross, mentre quello delle seconde nove è agrostis a4. Il resto del percorso è costituito da un miscuglio di microterme (festuca, poa pratensis, olietto). La gran parte del rough è in erba autoctona lasciata incolta. Per quanto riguarda la sua manutenzione il golf club si avvale della fornitura in base alla necessità e da varie aziende, come Icl, Bottos, Agrifert e Syngenta. Si utilizzano prodotti fitosanitari solo in deroga e soltanto se strettamente necessario. Per quanto riguarda le azioni mirate al rispetto dell’ambiente e alle misure per il risparmio delle risorse naturali, si agisce lasciando una parte del campo incolta, dove non necessariamente entrano in gioco si cerca di renderla il più sostenibile possibile la manutenzione.

Sistema di irrigazione e superficie irrigua

L’approvvigionamento di acqua risulta essere il più grande problema di questo golf club. Non avendo altre risorse che quelle dell’acquedotto, ha un costo molto alto e non è sempre disponibile.

Il sistema di irrigazione è un misto fra Toro e Rainbird, automatizzato e programmabile con una pompa ed un inverter che pesca acqua da una vasca di 200 metri cubi. Vengono bagnati principalmente tee e green, ed un po' meno i fairway con 6 – 7 ettari da coprire con una media di 300 – 400 metri cubi al giorno, arrivando ad un massimo di 40.000 metri cubi all’anno.

Il sistema di irrigazione è stato realizzato da Irrigazione Friulana Srl di Udine, ora Verde Irrigazione Srl di Codroipo (UD).

Il parco macchine

Il parco macchine è costituito principalmente da macchine John Deere ad eccezione di una macchina da rough Jakobsen. In particolare si contano due da fairway 3235c, due da green 2500, avant green collar tee 2653, due Pro Gator, una da rough 5 piatti 3245c. Nel complesso, questo parco macchine ha un’età media di venti anni. Fornitura ed assistenza alle macchine viene fornita dalla ditta Dose Giardinaggio & C. Snc di Tavagnacco (UD) e di Udine e BMA Snc di Nanto (VI).

 

 

GOLF CLUB TRIESTE

Ubicazione e struttura. Il Golf Club Trieste si trova ad una altitudine di 350 metri s.l.m. ed è ubicato in mezzo al Carso triestino, con una vista splendida sul mare. Il clima è pertanto rigido e ventoso. È un percorso a 18 buche disegnato e realizzato per praticare un gioco moderno dove risulta importante saper giocare un lungo drive e determinante lanciare un buon secondo colpo in grado di superare ostacoli naturali spettacolari. Completano la struttura una club house, il ristorante con annessa sala relax, ed un campo pratica dotato di dieci postazioni tutte al coperto e munite di tappetino sintetico.

Realizzazione e tappeto erboso. Il Golf Club Trieste è stato il primo circolo costituito nel Friuli – Venezia Giulia. È nato nel 1954 sulle stesse buche che erano state preparate dagli inglesi e dagli americani dell’Amministrazione Militare alleata subito dopo la fine del secondo conflitto mondiale, ed inizia l’attività sportiva nel 1955. Nel 2005, con i festeggiamenti dei primi 50 anni di attività, avviene un ampliamento del campo da golf, che passa da 9 a 18 buche attuali. Le seconde nove buche vengono realizzate dall’architetto Giacomo Cabrini.

 

 

Ultimi Articoli

image
15/07/2024

Nel mondo del giardinaggio, l'innovazione tecnologica ha rivoluzionato il modo in cui affrontiamo le attività quotidiane. Tra le proposte sul mercato, le cesoie a batteria AssistCut di G

...Leggi Tutto
image
11/06/2024

La decisa intenzione delle aziende del nostro Paese di rendersi autonome nella generazione dell’energia è forse il dato più significativo che emerge dalla ricerca 2024 su Energi

...Leggi Tutto
image
05/06/2024

Con l'avvicinarsi della bella stagione, trascorrere del tempo nel proprio giardino diventa un autentico piacere. Tuttavia, per assaporare appieno questa esperienza, è essenziale mantener

Tags:
...Leggi Tutto

Rivista Garden Grill & Pet

Gli speciali WEB

Tecno Verde Evolution